I giacimenti relativi alle più antiche tracce di frequentazione umana sono abbastanza numerosi, soprattutto nei dintorni di Casablanca. Idrissidi, Alm… La Banca Mondiale e il FMI stimano che il Marocco necessiti di un tasso di crescita medio annuo superiore al 7% per poter intervenire in modo significativo sulla disoccupazione e sulla povertà. Nell'ottobre 2008, tuttavia, il Marocco è stato il primo paese del Mediterraneo a ottenere uno statuto di partenariato speciale con l'Unione europea (“advanced status”), in seguito alle riforme intraprese a livello politico, sociale ed economico. È alla fine del XVIII secolo che risalgono le prime penetrazioni di tipo commerciale delle potenze europee, Francia e Gran Bretagna per prime. Nuove datazioni del 2017 su ritrovamenti rinvenuti nel 1961 nel sito archeologico di Jebel Irhoud, sposterebbero l'origine dell'Homo sapiens a circa 300 000 anni fa.[7][8]. Quanto a politica estera, nel 1963 il Marocco intraprese le ostilità con l'Algeria a seguito di dispute territoriali: era la Guerra della sabbia. Con 1808 km di autostrade praticabili, è la seconda rete africana, preceduta solo da quella del Sudafrica. Gli atleti marocchini, come la maggior parte degli atleti africani, sembrano essere vocati per le discipline di resistenza, soprattutto sul mezzofondo. Sotto questa dinastia, venne fondata Fès, che divenne un importante centro culturale, religioso e commerciale. Cospicua è stata l'emigrazione della comunità ebraica che era residente in Marocco verso Israele, negli anni '50 e '60. Il Piano Strade 2035 prevede la realizzazione di 5500 km di strade, di cui 3 400 autostrade e 2 100 superstrade, con un investimento globale di circa 96 miliardi di dirham (oltre 9 miliardi di euro).[46]. la città è stata fondata nel 1062 ed è stata guidata dalla dinastia degli Almoravidi che costruirono anche numerose moschee (compresa quella più famosa della Koutoubia). Gli succedette Ê¿AlÄ« b. YÅ«suf b. TāshfÄ«n. Il loro nuovo dominio si estendeva dal Mar Mediterraneo ai monti del Rif e dell'Atlante, all'Oceano Atlantico, con le città di Taza e Fès in posizione centrale. Nonostante il suo relativo insuccesso nei confronti dei cristiani ai comandi del Cid, fu questo l'apogeo raggiunto dagli Almoravidi. [31] I rapporti sono solidi e strategici, segnati dagli scambi commerciali in aumento e dalla cooperazione militare (l'esercitazione African Lion è la più grande esercitazione militare americana annuale al di fuori della NATO[32]). Assai prelibata è la crema dolce di Argan. Il governo sembra ormai pronto a lanciare anche una radicale riforma del settore agricolo per ridurre la dipendenza dai cereali, altamente sensibili a periodi di siccità, e aumentare la superficie coltivata con piante ad alto valore aggiunto, come gli ulivi. Le elezioni parlamentari, con una partecipazione al 45%, vedono per la prima volta il partito islamico moderato Partito della Giustizia e dello Sviluppo (PJD) guadagnare una maggioranza relativa, seguito dall'Istiqlal (PI) e dal Raggruppamento Nazionale degli Indipendenti (RNI), in calo, e dalla forte affermazione della nuova formazione filomonarchica, il Partito Autenticità e Modernità (PAM). Allo stesso tempo iniziò una politica che prevedeva il riconoscimento delle specifiche diversità culturali delle tribù berbere, attirandosi per questo l'accusa da parte della componente araba del paese di voler dividere il Marocco in due. Questi corsi d'acqua, per la scarsità delle precipitazioni e per la morfologia dalla catena montuosa dell'Atlante, non sono adatti per la navigazione, ma sono intensamente sfruttati per l'irrigazione e la produzione di energia idroelettrica. Una minoranza di marocchini nelle regioni settentrionali e meridionali del paese parla lo spagnolo come seconda o terza lingua. L'isolotto di Perejil, uno scoglio disabitato presso lo stretto di Gibilterra, è disputato tra il Marocco e la Spagna. Si tratta di una monarchia costituzionale: il sovrano è Mohammed VI, e il capo del governo è Saâdeddine El Othmani (PJD). Abitato fin dalla preistoria dai berberi, il paese conobbe la colonizzazione di vari popoli come Fenici, Cartaginesi, Romani, Vandali, Bizantini, Arabi, Francesi e Spagnoli. Intorno al 1660 sale al potere la dinastia alawide (così chiamati per non confonderli con l'eterodossia islamica degli Alawiti o con la dinastia alawita istituita da Mehmet Ali in Egitto), che ancor oggi regna in Marocco. Ibn TāshfÄ«n morì nel 1106, all'età, secondo la tradizione, di 100 anni. Il toponimo Marocco deriva dal nome della città di Marrakech, traslitterazione francofona dell'arabo MarrākeÅ¡, derivato a sua volta dal termine berbero Mur-Akush (ossia Terra di Dio), che nel Medioevo era conosciuta in Europa come "Città di Marocco" (Cité de Maroc, Ciutat de Marroc, ecc. Tra il 1063 e il 1082, lavorò per unificare il Marocco e l'Algeria occidentale. Inoltre, è molto seguito il calendario occidentale per cui, nelle città più importanti e/o più turistiche, molto spesso è la domenica, e non il venerdì, il giorno di riposo. Mentre la società pubblica SNRT offre i seguenti canali: Il calendario islamico è lunare pertanto le festività islamiche non hanno giorni stabiliti per tutti gli anni. Il Marocco è stato incaricato di ospitare le edizioni del 2013 e del 2014 della Coppa del mondo per club FIFA. Solo nel 1997, al termine di un processo triennale di riconciliazione e liberalizzazione politica, Hassan II promulga una nuova costituzione e indice nuove elezioni parlamentari per eleggere i deputati della Camera dei Rappresentanti. Le tribù berbere delle montagne riuscirono comunque a resistere alla dominazione romana, infatti in Marocco a lasciare una traccia ben più marcata sono stati gli arabi, che nel VII secolo invasero il paese, lasciando la loro lingua e la loro religione. Il toponimo Marocco deriva dal nome della città di Marrakech, traslitterazione francofona dell'arabo Marrākeš, derivato a sua volta dal termine berbero Mur-Akush (ossia Terra di Dio), che nel Medioevo era conosciuta in Europa come "Città di Marocco" (Cité de Maroc, Ciutat de Marroc, ecc. Nel 2000 il Marocco impedì lo svolgimento del referendum per l'autodeterminazione del Sahara Occidentale inimicandosi l'Algeria, sostenitrice del Fronte Polisario. I tumulti tuttavia si protrassero, mentre il malcontento dilagava: solo negli anni novanta ci fu una distensione dei rapporti tra il monarca e i marocchini, con l'istituzione della Commissione per la Verità e Riconciliazione, per investigare nei casi di mancato rispetto dei diritti umani; a seguito dell'alleanza con gli Stati Uniti, il Marocco fu poi uno dei primi paesi islamici a riaprire i rapporti con Israele: per contro questo causò un allontanamento dal resto del mondo arabo. Ê¿AlÄ« ibn Ê¿Abd Allāh ibn AbÄ« ZarÊ¿ al-FāsÄ«. Nel 429 d.C., dalla Penisola iberica, giunsero in questa regione i Vandali, che quasi un secolo dopo, nel 533 furono sconfitti dai Bizantini, guidati da Belisario. Il Marocco è un paese membro delle Nazioni Unite, dell'Unione africana, della Lega araba, dell'Unione del Maghreb arabo, dell'Organizzazione della cooperazione islamica, del Movimento dei paesi non allineati e dell'Organizzazione internazionale della francofonia. [5], Le elezioni parlamentari del 2016 hanno visto il rafforzamento del PJD, passato da 107 a 125 seggi. Sul fronte interno il re perseguì una dura repressione contro ogni forma di opposizione nel paese, al fine di consolidare il proprio potere; in quello che è conosciuto come il periodo degli Anni di piombo, segnato da repressione violenta delle proteste e della dissidenza, purghe nell'esercito, e politica nazionalista, Hassan II subì due tentativi di colpo di stato tra il 1971 e il 1972. Nel 788, salì al potere per la prima volta una dinastia araba nel paese, quella degli Idrisidi, che regnò fino al 984 … Alcuni elementi architettonici sono simili quelli di una moschea, come la vasca delle abluzioni e la sala delle preghiere, altri sono invece tipici, come la galleria, al piano superiore, costruita intorno al cortile con le celle ospitanti gli studenti. Scuola materna (3 anni), scuola elementare (6 anni), scuola media (3 anni), liceo (3 anni), università. Infatti, dovettero combattere contro le indomite tribù marocchine che diedero filo da torcere alle due potenze europee. Mandorle, miele e zucchero sono la base di molti dolci marocchini: tipici dolcetti sono le "corna di gazzella" dove la pasta di mandorle si mescola con l'estratto dei fiori d'arancio. La maggior parte della popolazione vive a ovest della catena montuosa dell'Atlante, che divide il Paese dal deserto del Sahara. Nell'edizione del 2013 la squadra campione nazionale, il Raja Casablanca, è arrivata a disputare la finale del torneo contro il Bayern Monaco, avendone un gran successo sia per la qualità della sede che per il gran successo della squadra marocchina. Il francese è di fatto la seconda lingua del paese parlata da una parte rilevante della popolazione e prevalente nell'amministrazione, nell'economia, nell'istruzione e nei media. Tipici piatti sono il tajine, il couscous, la pastilla, la harira e i merguez (salsicce di carne bovina o ovina). Il Marocco si è affermato come una delle maggiori mete turistiche dell'Africa e del mondo arabo, in particolare per quanto riguarda il turismo organizzato. Dopo essere stato cacciato per aver suscitato disordini, si rifugiò nell'Alto Atlante, a Tinmal dove organizzò una comunità militare e religiosa (il Consiglio dei Dieci e il Consiglio dei Cinquanta) intorno a un Islam rigido ed austero, e nel 1121 si proclamò Mahdi (il "ben guidato" che tornerà alla fine del mondo). Mohammed V tornò dall'esilio il 16 novembre 1955, riconosciuto ancora come legittimo Sultano dopo la sua opposizione attiva al Protettorato francese sul suo Paese. Marocco è stata la casa dei berberi sin dal secondo millennio B.C. Un altro fiume importante del paese è il Sebou, che nasce anch'esso dai monti dell'Atlante e si tuffa nell'Atlantico non lontano dalla città di Kenitra. Una terra ricca di cultura. La lingua berbera si è probabilmente formata più o meno nello stesso periodo, così come l'agricoltura che è stata sviluppata dalle popolazioni indigene e dagli immigrati che giunsero successivamente in queste terre. In Marocco viene fondato il CORCAS, un consiglio creato con decreto reale (Ḍāhir) dal re Mohammed VI composto da 140 membri, ed è la parte responsabile per negoziare con il Fronte Polisario e lo sviluppo economico e sociale del Sahara Occidentale. Gli appartamenti, le varie sale e stanze necessari o conviviali sono quindi di cinta attorno a costituire, con arcate o archi, un edificio abitabile, talvolta con agio e comodità non sempre possibili. In ogni caso, il governo ha fatto progressi riguardo ad alcune di queste problematiche: ha realizzato significativi miglioramenti dell'ordinamento economico attraverso il rafforzamento dei diritti di proprietà e la riforma della normativa sul lavoro, grazie ai quali si è assistito a un rapido incremento della nascita di nuove aziende; ha migliorato il sistema di supervisione del settore bancario e ha liberalizzato i comparti dell'energia e delle telecomunicazioni. Vedendo che i signori arabi complottavano l'uno contro l'altro e anche contro di lui, appoggiandosi alle autorità religiose locali si rese padrone di tutta al-Andalus tra il 1090 e il 1094. Dal 1275, i Merinidi parteciparono attivamente alle lotte dei Nasridi del Sultanato di Granada contro gli attacchi dei regni cristiani della penisola iberica. Con i suoi 17 porti il Marocco è tra i maggiori paesi nella attività ittica, anche industriale, della quale il paese è il maggiore produttore ed esportatore mondiale di sardine. La desertificazione progressiva della regione e l'avanzata degli Hafsidi dell'Ifriqiya (che a partire dal 1229 sostituirono gli Almohadi in Tunisia, Algeria e nord ovest della Tripolitania) li spinsero verso la più occidentale del Maghreb. Il Marocco è un paese arabo-berbero nel nord-ovest dell'Africa il cui nome deriva da Marrakech, capitale e città imperiale tra il 1062 e il 1273. Egli è anche il capo delle forze armate. Essi sbarcarono sulle coste africane parecchi secoli prima della nascita di Cristo, ma non si sa da dove provenissero. La crescita economica, costante a partire dal 2003, ha consentito di frenare l'emigrazione e migliorare esportazioni, infrastrutture e afflusso di capitali esteri. Il Marocco è stato riammesso come membro dell'Unione africana il 30 gennaio 2017, dopo 33 anni di assenza del paese uscito precedentemente dall'organizzazione il 12 novembre 1984 (precedentemente chiamato Organizzazione dell'unità africana) a seguito del riconoscimento dell'organizzazione all'indipendenza della Repubblica democratica araba Sahrawi (autoproclamata dal Fronte Polisario) e dell'entrata nell'organizzazione di quest'ultimo.[27][28]. Vi furono in seguito ancora due sultani almoravidi, ma si trattava solo di governanti-fantoccio. Storia. Furono approvate importanti riforme dal governo, tra cui il mudawwana, un insieme di leggi in materia di diritti delle donne e diritto di famiglia. Il Sahara Occidentale è stata una colonia spagnola fino al 1976. Abitato fin dalla preistoria da popolazioni berbere, il Marocco conobbe la colonizzazione di vari popoli come i Fenici, i Cartaginesi, i Romani, i Vandali, i Bizantini e, infine, gli Arabi. La compagnia aerea di bandiera, la Royal Air Maroc, è tra le maggiori compagnie aeree africane. Sull'onda delle proteste popolari scoppiate in tutto il Maghreb, il 1º luglio 2011, tramite referendum, è stata varata una nuova Costituzione con la quale il sovrano ha rinunciato a tutta una serie di poteri esecutivi a vantaggio del primo ministro, mantenendo però il controllo di tutte le decisioni strategiche. A partire dalla seconda metà dell’ottocento, le potenze europee avviarono la corsa alla colonizzazione dell’Africa. Egli presiede il Consiglio superiore del potere giudiziario ed il Consiglio superiore di sicurezza. [18] Secondo altre stime, invece, i berberofoni sarebbero tra il 40 e il 65% della popolazione.[19]. Il francese è la seconda lingua del paese ampiamente diffusa e parlata da una parte rilevante della popolazione, è anche la lingua prevalente nell'amministrazione, nell'economia e nella didattica. Agli Almoravidi fece seguito un'altra dinastia di regnanti di origine berbera, gli Almohadi, che regnò fino al 1269, controllando un grande territorio, che oltre al Marocco, comprendeva l'Algeria, la Tunisia, la Libia e alcune regioni della Spagna e del Portogallo. La prima esperienza democratica ha luogo sotto il re Hassan II, che nel 1962 promulga una nuova costituzione, in base alla quale nel 1963 si svolgono le prime elezioni parlamentari. Il partito del primo ministro Abdelillah Benkirane, Partito della Giustizia e dello Sviluppo (PJD), di ispirazione islamica e alla guida dal novembre 2011 della coalizione al governo, ha conquistato 125 seggi su 395,[23] ed è la prima volta nella storia politica del regno che un partito viene riconfermato alla guida del governo. Nel 1927 Yusuf morì e gli succedette il figlio Mohammed ben Yusef, che salì al trono come Mohammed V. La Francia impose sul Marocco la propria amministrazione diretta, sulla falsariga del modello applicato nella vicina Algeria. Il trattato fu come un segnale di via libera all'insediamento di decine di migliaia di francesi: in breve tempo fondarono numerose nouvelle villes e sotto le direttive del governatore Lyautey, furono costruite strade, ferrovie e acquedotti. Il consolidamento della rete autostradale, gestita da Autoroutes du Maroc (ADM), è considerato una priorità nazionale. Nella parte più meridionale del Marocco si incontra il grande deserto del Sahara in corrispondenza del quale la presenza di insediamenti umani diventa estremamente rarefatta. Nel Marocco i laghi sono poco numerosi e di piccole dimensioni, a causa dell'intensità dell'evaporazione e dell'alluvionamento. Il Marocco contesta inoltre la sovranità spagnola sulle exclave lungo la costa affacciata sul Mediterraneo: le città di Ceuta e Melilla, la penisola di Peñón de Vélez de la Gomera e l'isola di Peñón de Alhucemas; sono sotto sovranità spagnola anche le isole Chafarinas, sulla costa del Mediterraneo, 45 km a est di Melilla, di cui il Marocco chiede la restituzione. In ogni caso, il Marocco resta al 123º posto su 189 secondo l'Indice di sviluppo umano nel 2017. La rete stradale marocchina si estende per 68550 km (dati del 2007), di cui il 60% asfaltate. In un piatto unico è possibile trovare carne, frutta e verdura, condita anche con dello zucchero. Medicina alternativa, alimentazione, spiritualità, self-help, esoterismo, nuove scienze: l'editoria utile per chi cerca informazioni alternative. Per lungo tempo le ferrovie marocchine hanno sofferto una considerazione di minore interesse da parte del governo. La crisi fu invece risolta per via diplomatica, con il riconoscimento tedesco del protettorato francese sul Marocco ed in cambio l'Impero tedesco ottenne delle rettifiche territoriali a vantaggio del Camerun da parte della Francia. Quando Ibn TÅ«mart morì, nel 1128, Ê¿Abd al-Muʾmin tenne segreta per due anni la sua scomparsa, fino a che non si fu affermata la sua personale influenza. Tra le cantanti marocchine che si sono distinte nel corso del XX secolo spicca Zohra Al Fassiya. Le composizioni, in buona parte, sono organizzate in cinque movimenti dal diverso metro. Il 17 marzo 2017 il re Mohammed VI, alla luce del permanere dello stallo politico dopo le elezioni per formare un governo con il coinvolgimento di diversi partiti, ha revocato l’incarico al premier uscente, Abdelilah Benkirane, per affidarlo a Saâdeddine El Othmani. Fu così che Spagna e Francia decisero di spartirsi il Marocco. Lo sport è molto praticato in Marocco. [36] In aggiunta a ciò, il Marocco è un punto di transito per la cocaina dal Sud America destinata all'Europa occidentale. Il Marocco può vantare un ricchissimo patrimonio artistico e storico riconosciuto anche dall'UNESCO, con l'iscrizione di ben 9 suoi beni a patrimonio dell'umanità: Molti i poeti nel periodo medioevale, soprattutto sotto la dinastia Merinide. La qasba, simile al ksar, è una struttura più urbana dai colori intensi e dalle torri decorate modellandone l'impasto. Da principio il suo insegnamento non ebbe successo. When travelling through this blog, I have learned a lot about the teapot, this essential household item used to serve guests as a part of a cherished ritual. Il numero di turisti negli ultimi anni si valuta su poco più di 10 milioni (2013), la metà proveniente dall'Europa con in testa Francia, Spagna e Germania. Tra i maggiori fiumi del Marocco troviamo la Muluia, che nasce dai monti dell'Atlante, nei pressi della città di Midelt, e dopo circa 600 km sfocia nel mar Mediterraneo, vicino ai confini con l'Algeria; il fiume Oum Er-Rbia, lungo circa 1000 km, mentre il più lungo del paese è il Draa, lungo circa 1100 km. Il sistema elettorale è un proporzionale corretto, che non impedisce la frammentazione politica e rende quasi impossibile la conquista della maggioranza assoluta, forzando governi di coalizione e favorendo il ruolo del re. I romani, sempre assetati di conquiste, non risparmiarono il Marocco e costruirono ai piedi del Zehroun la città di Volubilis (una tappa imprescindibile del vostro viaggio in Marocco) . Tuttavia con l'ascesa al trono di Mohammed VI le cose sono radicalmente cambiate. MAROCCO. Il Marocco dispone di 70 aeroporti, di cui 19 sono internazionali. Il Marocco è a sua volta suddiviso in 75 tra prefetture (sono 13 e corrispondono alle maggiori aree urbane del paese) e province (sono 62 e corrispondono alle aree rurali). Molto sviluppate sono le industrie agroalimentari e tessili, ma il settore industriale è in forte crescita anche nei settori dell'industria chimica, petrolchimica, elettronica, automobilistica (Renault, Nissan),[42] aeronautica (Boeing, Bombardier),[43] informatica e cantieristica, con i porti di Tangeri Med e di Casablanca, che sono entrambe tra i più trafficati dell'Africa. Il clima del Marocco può essere suddiviso in cinque sotto-zone: L'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (UICN) indica che "quasi la metà delle specie di uccelli sono minacciate" in Marocco.[9]. Il dialetto arabo marocchino è il più diffuso e parlato dalla popolazione, mentre andando verso il sud del paese viene parlato il dialetto arabo hassaniyya. Gli strumenti utilizzati sono: Adjoun, Tamja, Galal, Ghaita e Zamar. Spiegazione della condizione nel Marocco In ogni strada è facile imbattersi in venditori di fichi d'India e datteri ma anche asparagi selvatici. Il riferimento del suq è la moschea e intorno a essa si sviluppano i vari negozi con una rigorosa gerarchia dettata dalla merce posta in vendita. Il governo è impegnato a perseguire politiche volte a favorire una più rapida crescita economica e a ridurre la disoccupazione e la povertà. Per Riad si intende anche una particolare costruzione, nei tempi antichi generalmente a difesa, con pianta non circolare e giardino o "cortile" interno a cielo aperto: vi sono infatti fontane e fonti, anche riscaldate. Il Marocco è molto ricco di varie spezie, tra i quali l'harissa. Storia =L'imperialismo di fine '800 Geografia =Il Marocco Italiano ="Il razzismo spiegato a mia figlia" di Tahar Ben Jelloun Inglese =La monarchia Francese =Protettorato francese in Marocco Scienze =Le droghe Tecnolgia =La coltivazione della cannabis Arte =Eugene Delacroix Musica =Il rebab (strumento tipico marocchino) Ed.Fisica =Il calcio ALTERNATIVE Italiano= Mohamed Malih "Profughi" [35] Secondo il Rapporto mondiale delle Nazioni Unite 2012 droga, il Marocco è il secondo produttore di cannabis del mondo (dopo l'Afghanistan). Dopo che, nel 1212, gli Almohadi nella penisola iberica, furono sconfitti dall'unione degli eserciti castigliani, aragonesi-catalani, navarresi e portoghesi (non parteciparono alla battaglia solo le truppe del León), nella battaglia di Las Navas de Tolosa, dal 1215, i Merinidi iniziarono a combattere i loro correligionari per sostituirsi ad essi nel governo della parte occidentale del Maghreb, riuscendo nell'impresa in una quarantina d'anni. Nel 1904, con l'avallo della Gran Bretagna che in cambio ottenne il riconoscimento francese e spagnolo di legittimo possesso dell'Egitto, Francia e Spagna decisero di dividersi la sfera d'influenza sul paese. MAROCCO STORIA: tutti i Libri su MAROCCO STORIA in vendita online su Unilibro.it a prezzi scontati.Acquistare su Unilibro è semplice: clicca sul libro di MAROCCO STORIA che ti interessa, aggiungilo a carrello e procedi quindi a concludere l'ordine Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 9 dic 2020 alle 17:07. Fonte: Divisione Popolazione delle Nazioni Unite . L'ordine giudiziario è indipendente e tutelato dal Consiglio superiore del potere giudiziario. Sbarcato il 30 giugno, Ibn TāshfÄ«n venne raggiunto dai re di Siviglia, Granada, Malaga e Badajoz, e il 23 ottobre inflisse una severa sconfitta a Alfonso VI a Sagrajas (Zallāqa per gli Arabi), non lontano da Badajoz. Anch'essa vanta una discendenza dal Profeta, attraverso la figlia Fāṭima e il cugino Ali, suo consorte; tuttavia, sono sunniti e non sciiti. Nell'estate del 1911 scoppiò la crisi di Agadir tra Francia e Germania che indusse i tedeschi a inviare il Panther nel porto di Agadir: sembrava il preludio di una guerra tra le due potenze. L’ahidous (in berbero: ⴰⵃⵉⴷⵓⵙ, aḥidus) è una danza tradizionale praticata dalle tribù berbere del Medio e Alto Atlante, in cui uomini e donne, affiancati gomito a gomito, formano linee morbide e ondeggianti, accompagnandosi con canti (in berbero izli, plurale izlan) al ritmo del bendir. Si proclamò califfo e comandante dei credenti, rinnegando così la sovranità degli Abbasidi, ed impose il principio di ereditarietà dinastica. La notevole estensione del territorio del Marocco e la sua particolare morfologia può dividere il Paese in diverse microaree climatiche. Storia del Marocco. Scendendo nel profondo sud si trovano popolazioni arabo-berbere che vivono nel Sahara, i sahrawi. ); il nome di Marrakech (o anche Marrakesh) venne assegnato alla città dal suo fondatore Yūsuf ibn Tāshfīn. Le lingue ufficiali del Paese sono l'arabo e il berbero (divenuta ufficiale insieme con l'arabo nella nuova costituzione[1]). 1815-1870: Dal 1815 la Compagnia delle Indie penetrò in India dove impose propri amministratori. Con musica gnawa (o gnaoua) ci si riferisce in genere ad una peculiare sonorità tradizionale praticata dai Gnawa, un gruppo etnico discendente dagli schiavi neri subsahariani. Durante l'attacco morì l'unico figlio maschio del Cid, Diego Rodríguez, che aveva lasciato Valencia per unirsi alle truppe castigliane. Il Marocco può vantare l'università più antica del mondo fondata nell'859 da Fatima Al-Fihriya: l'Università al-Qarawiyyin, uno dei più importanti centri spirituali musulmani, l'università è situata a Fès. Nel marzo 2003 il Marocco si esprime contro l'intervento anglo-americano in Iraq, segnando in questo modo un momentaneo raffreddamento nelle relazioni con i suoi tradizionali alleati occidentali. Lungo la costa è possibile gustare sia crostacei come l'astice, l'aragosta e i gamberoni sia altri tipi di pesce come sardine e sogliole. Ebbe luogo anche la riorganizzazione amministrativa del paese che, pur sempre politicamente unito, fu diviso in tre regioni d'influenza: La Francia reagì alle rivolte che scoppiavano un po' in tutto il paese occupando Marrakesh e Agadir. I piatti che ne derivano sono un concentrato di vari sapori che vanno dal dolce al salato. Nel 1986 iniziarono i lavori per la costruzione dell'enorme moschea di Hassan II, a Casablanca: l'intenzione era di aprirla in occasione del sessantesimo compleanno del monarca, nel luglio del 1989; in realtà i lavori si protrassero fino al 1993, in larga parte finanziati dalla cittadinanza. Le lingue ufficiali del Marocco sono l'arabo e il berbero. La sovranità appartiene al popolo e il sovrano è capo religioso del paese, veglia sul rispetto dell'Islam ed è il garante del libero esercizio di tutti i culti. La protesta marocchina esprime l'insofferenza crescente nei confronti del potere monarchico del re Mohammed VI, salito al trono nel 1999 e il desiderio di riforme costituzionali che blocchino la prassi per cui il sovrano si assegna il potere decisionale per diverse questioni, mentre il paese possiede un governo e un parlamento privi di poteri reali.

Taverna Degli Artisti, Urbino, Come Mangia La Carpa, Misteri Gaudiosi Padre Pio, D Lgs 267 Del 2000 Dispensa, Governo Spagnolo 2020, La Ballata Di Buster Scruggs Trama, Hotel Federico Ii Jesi Recensioni,